La Callerio a Roma

 

L'11 e 12 marzo la Schola Cantorum Callerio è stata a Roma per il Pellegrinaggio Madonna della Salute.
Sabato 11 marzo ha eseguito brani del Perosi durante la S. Messa delle ore 12 nella Basilica di San Pietro.

Cliccare sulle immagini per vederle ingrandite.

Ha celebrato la S. Messa Sua Eminenza il Signor Cardinale Francis Arinze, che ha ricordato con piacere la sua presenza a Cassolnovo lo scorso luglio in occasione delle Feste Giubilari Defendentine.


La corale all'Altare della Cattedra di San Pietro


Lo striscione per salutare il Papa durante l'Angelus

E' possibile vedere il filmato completo dell'Angelus QUI

 

La Corale Riunita

3 luglio 2005 - La Schola Cantorum dopo la Santa Messa Pontificale celebrata da Sua Eminenza il Signor Cardinale Francis Arinze e Sua Eccellenza Mons. Claudio Baggini, Vescovo di Vigevano


La Schola Cantorum Callerio si è riunita, dopo diversi anni di inattività, in occasione del 225° anniversario della TRASLAZIONE DELLE RELIQUIE DI SAN DEFENDENTE MARTIRE, Protettore dei Cassolesi, dalle Catacombe di Pretestato in Roma a Cassolnovo.

Un centinaio di ex-cantori ha raccolto l'invito di riprendere la Missa Pontificalis Prima del Perosi per le solenni celebrazioni del 19 giugno (ore 18,00 - Chiesa di San Giorgio – Celebrazione solenne dell’Eucaristia presieduta da Sua Eccellenza Mons. Claudio Baggini, Vescovo di Vigevano. Trasporto dell’Urna di San Defendente dallo Scurolo alla Chiesa, Rottura dei sigilli e apertura del reliquiario, Lettura della lettera episcopale con l’indizione delle Feste Giubilari) e del 3 luglio (ore 10,30 - Santa Messa Pontificale celebrata da Sua Eminenza il Signor Cardinale Francis Arinze).


Un momento delle prove di canto nella Chiesa di San Giorgio

Le radici dell'Associazione vanno ricercate a Cassolnovo presso la chiesa di San Giorgio quando, nel 1977, un gruppo di giovani dilettanti accomunati dalla passione per la musica e il canto decisero di fondare la Schola Cantorum Callerio.
La corale è stata dedicata a Pietro Francesco Zaccaria Callerio, illustre personaggio cassolese del 1700 che portò a Cassolnovo le reliquie del nostro Patrono San Defendente Martire, conservate ancora oggi nella chiesa di San Giorgio.

 
 
L'Associazione, nata come corale, si è trasformata nel corso degli anni in un'Associazione "Tuttofare" basando il suo operare sulle solide fondamenta del Servizio.
Servizio inteso come Amicizia all'interno del gruppo, Amore per il proprio paese e cardine per la crescita personale e sociale.

Da sempre ci definiamo "gruppo aperto" continuamente sottoposto ad autocritica e revisione, una vera e propria cellula di educazione alla vita comunitaria. Tutti gli sforzi sono tesi affinché i giovani siano disponibili al volontariato sociale, all'educazione dei più piccoli, alla gestione del gruppo stesso e alla condivisione delle responsabilità: uno stare insieme faticoso ma produttivo.

Copyright© Associazione Callerio di Cassolnovo 2001 _ info@assocallerio.it